Archivio | novembre, 2009

la bellezza dell’ignoranza

29 Nov

Le teorie mi affascinano. Specialmente le mie, e non perché siano giuste, anzi, proprio per la loro origine contorta, bislacca e perché facilmente “disarmabili”. L’ho sempre detto, argomentare mi affascina. Non so quanto bene ci riesca e quanto chi legge questo mio piccolo blog le apprezzi o le critichi, ma l’idea di estrapolare dal concreto della vita quotidiana, un’astrazione (spesso degna di rivalutazione) che vorrei poter applicare a tutti i casi, mi affascina, o spesso lo uso come puro esercizio di stile, diciamo ginnastica per il cervello.
Continua a leggere

Annunci

Stronzo

28 Nov

Check this out!!!

vivo easy

26 Nov

un dei pezzi a cui sono più legato

il perimetro di un uomo

24 Nov

Dove sono? E che ci faccio qui? E perché le parole stentano ad uscire ancora dalla mia bocca? No, no. Troppo complesso, troppo lontano. Mi serve qualcosa di più, serve qualcosa di più vicino, di più personale. Questo è un mio piccolo angolo in cui cerco di dimenarmi e di confrontarmi con e contro me stesso; in cui sgomito nell’angolo nel quale io stesso mi sono messo. Quando sono qui e scalcio, sragiono, elaboro, complotto ed argomento, cerco di dare dalle risposte a delle domande che mi pongo e crescono, tra un post e l’altro. Diceva qualcuno, credo un filosofo greco, “l’uomo è la misura di se stesso”. Ma come si misura un uomo?
Continua a leggere

viral video experiment

21 Nov

Voglio fare un esperimento.
ed ho bisogno di TUTTI VOI!!

vorrei creare il video del brano “Che Figata” che qualcuno di voi ha sentito, ma lo voglio fare in maniera strana: vorrei che a cantarlo foste VOI.
Continua a leggere

Che Figata

14 Nov

Nuova traccia da ascoltare e scaricare AGGRATIS, se vi aggrada…

Come al solito, commenti e pareri sono beneaccetti, soldi e belle donne ancor di più…

tre parole

10 Nov

La comunicazione, al giorno d’oggi è importante. Questa frase è una banalità, perché oggi come oggi è una cosa scontata. Da Msn a facebook e derivati, dalla pubblicità ai banner sui siti, dalle strane frasi che leggiamo su un diario o agli sms che ci inviamo cercando di costipare in 160 caratteri quello che Verga, Dante o Manzoni sono riusciti a fare in centinaia di pagine, tutto ci dice che è necessario arrivare al punto in maniera repentina e chiara.
Spesso facciamo giri di parole o elucubrazioni varie, oggi mi sono trovato dinanzi ad un’altra facile quanto eloquente realtà: spesso per dire qualcosa, bastano solo 3 parole, il resto è solo puro ornamento

Continua a leggere